Hokusai, Passero di Java,1834 c.a

HOKUSAI (Edo 1760 – 1849)
Titolo: Passero di Java tra fiori di magnolia, 1834 c.a
Firma: 
 Saki no Hokusai Iitsu hitsu
Serie:  Piccoli fiori
Formato:  oban tate-e (mm. 358×230)
Edizione:  Periodo Showa (1950-70)
Editori:  Eijudo – Oedo Mokuhansha
Censore: kiwame
Bibliografia:    Tokyo National Museum n. 374.

Splendida prova con ottimi colori. Tiratura su carta del Giappone (washi) databile nel periodo Showa (seconda metà  XX secolo). Conservazione perfetta, con buoni margini tutt’intorno.

La serie venne chiamata dei “Piccoli fiori” poichè Hokusai ne realizzò qualche anno prima una in formato orizzontale detta “Grandi fiori”. In questa edizione l’editore Oedo ha voluto realizzare il soggetto nel consueto formato verticale e non in quello più piccolo (chuban) pensato da Hokusai. Di grande rarità questi soggetti sono oggi molto ricercati per la bellezza dei colori e la semplicità della rappresentazione.

Richiedi questo articolo
  • Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.
Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo cognome
Insert mail
Inserisci messaggio
Si prega di accettare la casella di controllo della privacy.

Descrizione

Il mondo della pittura di Hokusai

Esistono, nell’opera della natura di Hokusai, una forza e uno spessore che trasmettono un senso di alto tenore drammatico, anche nei ritratti di fiori. Così com’egli studiava la natura umana con i suoi aspetti caratteriali e le implicazioni psicosomatiche, egli prese a fare lo stesso con i vari elementi della natura, che manifestano una loro personalità e forza emozionale. Le vibrazioni interne che traspaiano nei volti dei suoi personaggi si trovano espresse anche nelle piante, negli animali o addirittura nelle rocce.