Katsushika Hokusai, Il Fuji visto attraverso il ponte di Mannen, Fukagawa Mannem-bashi no shita,1830-32

390,00

Katsushika Hokusai (1760–1849)
Serie: Trentasei vedute del Monte Fuji , Fugaku Sanjū rokkei, 1826-33
Titolo:
Il Fuji visto attraverso il ponte di Mannen sul fiume Fuka a Edo Fukagawa Mannem-bashi no shita, 1830-32
Tecnica: Nishiki-e Xilografia a colori, firmata in lastra: Hokusai aratame Iitsu hitsu
Formato: oban yoko-e (mm. 270 x 402)
Edizione: Showa (1930-40 c.a)
Editore: Takamizawa (Sul retro troviamo il timbro in rosso dell’editore Takamizawa)
Descrizione: Magnifica prova con ottimi colori. Impressa su carta del Giappone washi databile nella prima metà del XX secolo. In perfetto stato di conservazione. Completa della parte incisa con margini visibili su tutti i lati. Questa caratteristica è estremamente rara nelle stampe di Hokusai. (vedi note generali).

Richiedi questo articolo
  • Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.
Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo cognome
Insert mail
Inserisci messaggio
Si prega di accettare la casella di controllo della privacy.
COD: QU-62 Categoria:

Descrizione

Descrizione:

Il Fuji visto attraverso il ponte di Mannen sul fiume Fuka a Edo, Fukagawa Mannem-bashi no shita, 

Il monte Fuji è visto attraverso i piloni del Monte Mannen, un ponte ad arco sul fiume Onaki nel distretto di Fukagawa a Edo. Il ponte di Mannen si trova nel punto in cui il fiume Onaki incontra le acque del fiume Sumida, che si può vedere scorrere da destra a sinistra oltre il ponte. Il distretto di Fukagawa si trova sulla riva orientale del Sumida: sul lato destro della stampa, si vedono le case di Fukagawa Tokiwa e sul lato sinistro quelle di Fukagawa Kiyomizu. Oltre il Sumida, ci sono i ristoranti di Nakasu, un distretto noto per i molti intrattenimenti, ma che spesso serviva anche ad ospitare temporaneamente cortigiani e altri personaggi del vicino distretto di Shin Yoshiwara. (cfr. M. FORRER Hokusai, Londra 1991 n. 15).

Note generali:

Margini
Per le stampe di Hokusai venivano usati dei registri che permettevano di stampare tutto il foglio e le piccolissime parti bianche che rimanevano lungo i bordi venivano di regola tagliate senza troppo curarsi se in questa operazione si perdevano parti del disegno. È una caratteristica estremamente rara quando si incontra, come in questa stampa, questi margini bianchi.