OFFERTA DEL MESE Katsushika Hokusai, Il Fuji visto dalle montagne di Totomi, Totomi Sanchu, 1830-32

390,00 300,00

Katsushika Hokusai (1760–1849)
Serie: Trentasei vedute del Monte Fuji , Fugaku Sanjū rokkei, 1826-33
Titolo:
Il Fuji visto dalle montagne di Totomi, nella Provincia di Suruga con i boscaioli al lavoro, Totomi Sanchu, 1830-32
Tecnica: Nishiki-e Xilografia a colori, firmata in lastra: Zen Hokusai Iitsu hitsu
Formato: oban yoko-e (mm. 270 x 402)
Edizione: Showa (1930-40 c.a)
Editore: Takamizawa (Sul retro troviamo il timbro in rosso dell’editore Takamizawa)
Descrizione: Stupenda prova con ottimi colori. Impressa su carta del Giappone databile nella prima metà del XX secolo. In ottimo stato di conservazione, ad eccezione alcune piccole macchie. Completa della parte incisa con margini visibili su tutti i lati. Questa caratteristica è estremamente rara nelle stampe di Hokusai. (vedi note generali).

Richiedi questo articolo
  • Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.
Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo cognome
Insert mail
Inserisci messaggio
Si prega di accettare la casella di controllo della privacy.

Descrizione

Il Fuji visto dalle montagne di Totomi, nella Provincia di Suruga con i boscaioli al lavoro, Totomi Sanchu, 1830-32 

Descrizione:

Stampa celebre per l’inusuale criterio compositivo, con Monte Fuji che fa capolino fra due pali che sostengono un tronco squadrato d’esagerata imponenza. Dal punto di vista formale, l’interesse delle stampe risiede nel triangolo formato dal legno e della montagna che sta dietro e nel modo in cui il motivo del fumo che si leva dal fuoco attizzato dai vigorosi giovani campagnoli al centro della stampa viene ripreso dalle nubi a forma di dragone serpeggianti sopra la montagna. La figura dell’uomo che maneggia la sega affossata per metà nel gigantesco tronco squadrato è stata spesso rilevata come centro dell’interesse critico, ma ugualmente la figura inginocchiata sullo stuoino che sega il tronco da sotto non manca di interesse. Nelle figure del vecchio che prepara la sega e della donna che porta il bambino sul dorso, si avverte la solitudine di questa famigliola di boscaioli che passano dure giornate di lavoro sulle colline lontano dal contatto umano. In questo tipo di opere Hokusai lascia da parte la troppo sofisticata vita cittadina e cerca un più intima identificazione con gli umili lavoratori dei campi e dei boschi. Fu, per propria scelta, autentico figlio del popolo.

Note generali:

Margini
Per le stampe di Hokusai venivano usati dei registri che permettevano di stampare tutto il foglio e le piccolissime parti bianche che rimanevano lungo i bordi venivano di regola tagliate senza troppo curarsi se in questa operazione si perdevano parti del disegno. È una caratteristica estremamente rara quando si incontra, come in questa stampa, questi margini bianchi.