Utagawa Hiroshige, Il complesso del Santuario Tenman a Kameido nella neve,1827–43

430,00 380,00

Utagawa Hiroshige, 1797–1858
Titolo:
Il complesso del Santuario Tenman a Kameido nella neve,1827–1843
Nishiki-e Silografia a colori, firmata in lastra Hiroshige ga
Serie: Luoghi famosi nella capitale orientale, Toto meisho, 1827–1843
Formato: Oban yoko-e (mm.346 x 230)
Editore: Yuyudo (Presente sul verso il timbro dell’editore)
Edizione: Showa 1950 c.a.
Superba prova con ottimi colori brillanti e dettagli eccellenti, mai stata esposta alla luce. Impressa su carta del Giappone washi. In perfetto stato di conservazione con belle e raffinate sfumature morbide di bokashi. Con buon margine tutt’ intorno oltre la linea marginale.

Note spedizioni : L’oggetto verrà imballato con cura utilizzando materiali adeguati per assicurare l’integrità della spedizione. Ci impegnano a consegnare in tempo e ottime condizioni. La spedizione non è inclusa nel prezzo.

 

 

Richiedi questo articolo
  • Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.
Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo cognome
Insert mail
Inserisci messaggio
Si prega di accettare la casella di controllo della privacy.

Descrizione

Editore Yuyudo

All’inizio del XX secolo, la casa editrice Yuyudo si era già distinta come uno dei migliori stampatori in Giappone, aderendo agli stessi rigorosi standard degli editori del XIX secolo. Negli anni ’50, quando l’interesse per le xilografie dell’era Edo stava riaccendendosi, Yuyudo si imbarcò in un progetto per produrre ristampe dei grandi maestri dell’età dell’oro di Ukiyo-e.

Cosi nasce questa bellissima edizione di ristampa della serie “Illustrazioni di luoghi celebri delle sessanta e oltre province”. Nel tentativo di far rivivere e preservare l’arte tradizionale delle stampe giapponesi, hanno assunto i più abili artigiani e hanno usato carta e pigmenti vegetali fatti a mano.  Le stampe risultanti sono riproduzioni di altissima qualità mai realizzate. Le stampe Yuyudo sono eccezionalmente ben fatte e stampate molto finemente. Ognuna porta un timbro del Editore Yuyudo sul retro.

Descrizione:

Questa stampa appartenne alla serie intitolata Luoghi famosi nella capitale orientale, Toto meisho, 1827–1843 ed è probabilmente la più importane della serie.

La neve cade dolcemente e ricopre l’intera scena. Possiamo ammirare un paesaggio immerso nella neve del famoso santuario Tenman Shrine a Kameido, con piccole figure con impermeabili di paglia e ombrelli che si fanno strada attraverso due ponti ad arco, lasciando una scia di impronte sulla neve.

Quel che riempie di meraviglia è la capacità di Hiroshige di immedesimarsi nel paesaggio, di comunicare intimamente con esso, con il suo spirito verrebbe da dire, e di estrarne l’essenza in modo da trasmettere l’immagine che lo caratterizza e lo distingue da tutti gli altri.

L’atmosfera è  magica: la neve sopra e sotto, il laghetto azzurro, il cielo livido e freddo.

L’edificio principale del santuario con il tetto in stile “elmo da samurai” è caratterizzato dalla sua profusione dai prugni punteggiati da piccoli boccioli, dal suo laghetto, dalle lanterne di pietra e da due ponti in pietra stile ad arco d’ispirazione cinese che collegano le due sponde del laghetto.

L’edificio fu restaurato nel 1979, è fiancheggiato da alberi di prugno. È stato ricostruito per emulare il grande edificio eretto dallo Shogun nel XVII secolo.

Il “kame” in Kameido significa “tartaruga”, e lo stagno qui è famoso per la sua grande popolazione di tartarughe che sono diventati un simbolo del santuario.

Note:

Hokusai e Hiroshige sono due grandi maestri riconosciuti per la loro capacità di evocare la pioggia, la neve, la nebbia e i paesaggi notturni rischiarati dalla luna. A incrementare il fascino delle loro vedute è la sensazione che le immagini non si limitino a documentare un fatto in un particolare momento, ma piuttosto rievochino un luogo della memoria. Entrambi gli artisti propongono le vedute innevate da molteplici punti di vista, e i molti scorci paesistici sono posti in stretta correlazione con i disagi subiti dai lavoratori o con la quieta serenità dei viaggiatori immersi nei paesaggi innevati. Tuttavia, ciò che accomuna le loro opere è un senso di desolazione nel quale la silente bellezza della natura si impone sui soggetti che sono, come nella vita, di passaggio. Utagawa Hiroshige, 1797–1858 – Hokuze, Il monte Haruna  sotto la neve, Kôzuke, Harunasan setchû, 1853, stampa policroma (nishiki-e), 1834 c.a.